Search Menu
Vitamina B1 o Tiamina: cos'è e a cosa serve
Vitamina B1 o Tiamina: cos'è e a cosa serve

Vitamina B1 o Tiamina: cos'è e a cosa serve

Autore:
Data: 21 ottobre 2020

Tiamina: di cosa si tratta?

La vitamina B1 contribuisce allo svolgimento dell’importante processo di conversione del glucosio in energia.
Sintetizza i processi energetici dell’organismo rilasciando l’energia necessaria per svolgere le attività quotidiane.


Isolata nel 1926 fu chiamata tiamina per la presenza di un atomo di zolfo e di un gruppo aminico

Il suo assorbimento avviene a livello dell'intestino tenue attraverso il meccanismo del trasporto attivo; un assorbimento che può essere inibito in presenza di un consumo elevato di alcol e il suo accumulo a livello intestinale.
La sua forma attiva, denominata tiamina-pirofosfato, è un coenzima che partecipa al catabolismo dei carboidrati: la sua carenza determina un aumento di acido lattico derivante dall’incompleta demolizione del glucosio.
Attiva nella formazione dei  globuli rossi concorrendo indirettamente anche al benessere del cuore, a livello dello stomaco incentiva la sintesi di acido cloridrico che è uno dei principali componenti del succo gastrico, facilitando la digestione.
Svolge una funzione protettiva sull’apparato tegumentario poichè accelera i tempi di risoluzione di ferite ed abrasioni epidermiche.
Si rivela coadiuvante in caso di alcune patologie come l’Herpes Zoster sempre in ambito di manifestazioni dermatologiche.
Viene consigliata la sua assunzione in caso di alcolismo cronico in quanto, dopo la fase acuta, agisce a livello psico-somatico incentivando la volontà del soggetto a smettere di bere.
Il fatto che la sua azione principale sia ricollegabile alla produzione di energia sembra essere collegata, inoltre, anche alla sfera emotiva in quanto contribuisce a migliorare il tono dell’umore predisponendolo ad una positiva attitudine psicologica

Dove la troviamo?

La ritroviamo in determinate fonti alimentari come il lievito di birra il polline, la pappa reale, la soia, i cereali integrali, l'alga spirulina, nocciole, mandorle e noci, la melassa e i semi di girasole.

Sapevi che..

La vitamina B1 è estremamente sensibile all'alcol, ai tannini contenuti nel caffè e nel tè nero?

uno qualsiasi di questi composti la distrugge rendendola inutilizzabile.

 

sondaggio_si = conoscevo questa particolarità

sondaggio_no = non lo sapevo

 

Segni e sintomi di carenza

I sintomi sono legati all'impossibilità delle cellule di utilizzare il glucosio.
La carenza di vitamina B1 va a determinare una serie di sintomi che, a seconda dell’entità di tale mancanza, si manifestano con diversa intensità.
La patologia più tipica derivante da carenza di vitamina B1 è il beriberi; una malattia che può colpire differenti distretti dell’organismo come l’apparato respiratorio e cardio-vascolare oppure il sistema nervoso con conseguenze a livello muscolare.

Effetti benefici

La tiamina agisce come parte di un enzima essenziale nella produzione di energia, nel metabolismo dei carboidrati e nella funzione delle cellule nervose ed è disponibile in gran parte dei supplementi nutrizionali sotto forma di idrocloruro di tiamina.

Avvertenze e precauzioni

La tiamina non è associata ad alcuna forma di tossicità; coinvolta in modo complesso con le altre vitamine B nel metabolismo energetico, per la conversione nella sua forma attiva è necessaria l'azione del magnesio.

Bibliografia:

1. Butterworth RF, Effects of thiamine deficiency on brain metabolism: Implications for the pathogenesis of Wernicke-Korsakoff syndrome. Alcohol Alcoholism 24, 271-279, 1989.




Sharing is Caring!






FAI SENTIRE LA TUA VOCE!
Opinioni, dubbi, richieste: lasciaci un commento