Integrazione Estratti d'erbe

"Sostanze Adattogene": fertilizzante naturale per il proprio equilibrio psicofisico

"Sostanze Adattogene": fertilizzante naturale per il proprio equilibrio psicofisico

di in Integrazione - Estratti d'erbe

ultima modifica: 09 luglio 2019


Le sostanze "adattogene" sono sempre più spesso protagoniste di argomenti legati all'ambito del fitness e del benessere. Note per la loro azione ausiliaria e di supporto nei confronti del nostro corpo, vanno a contrastare le conseguenze derivate dallo stress, causa spesso primaria di malattie ed invecchiamento.
Ma quali sono e come agiscono nello specifico?

Le sostanze "adattogene" sono sempre più spesso protagoniste di argomenti legati all'ambito del fitness e del benessere. Note per la loro azione ausiliaria e di supporto nei confronti del nostro corpo, vanno a contrastare le conseguenze derivate dallo stress, causa spesso primaria di malattie ed invecchiamento.

Vediamo brevemente nello specifico come agiscono: vanno ad interagire con il sistema simpatico-surrenale e l'asse ipotalamo-ipofisi-surrene (HPA), i quali hanno una funzione decisiva per quanto concerne la risposta del corpo allo stress.

Gli adattogeni, infatti, sono in grado di agire sulle risposte fisiologiche del corpo allo stress e sulla produzione ormonale, adattandosi a ciascun individuo in maniera tale da supportarlo in maniera "personalizzata". Sono noti per le loro capacità nell'aiutare l'aumento della concentrazione e dell'energia, sostenere le difese immunitarie, contrastare l'insonnia e la stanchezza cronica, supportare l'equilibrio ormonale e dei processi metabolici e stabilizzare l'umore, alleviando anche i sintomi causati dalla depressione.

Yamamoto®, è scesa in campo offrendo la migliore qualità delle materie prime in materia appoggiandosi, come sempre, alle ricerche scientifiche più all'avanguardia.

Personalmente aggiungo sempre qualche prodotto adattogeno nella mia integrazione giornaliera, indipendentemente dal fatto che io stia affrontando o meno un periodo di pre contest, in cui il corpo viene sollecitato maggiormente in quanto a stress sia fisico che mentale.

Ogni adattogeno tende a ricoprire una funzione specifica differente rispetto ad un altro.

  • Quando si tratta di un periodo connotato da stress a lungo termine e quindi possibili scompensi ormonali ad esso legati, è bene ricorrere all'ashwagandha. Detta anche "ginseng indiano" o "ciliegia invernale", il suo uso in Ayurveda risale a 2500 anni fa. I suoi benefici sono legati alla presenza di withanolidi. Yamamoto Nutrition, infatti si è premurata di scegliere l'estratto brevettato KSM-66, che garantisce la concentrazione di withanolidi (5%) più alta, oltre al maggior numero di certificazioni. Fra le funzioni principali dell'Ashwagandha, troviamo le capacità di:
    • aumentare la concentrazione e le capacità mnemoniche, sarebbe infatti in grado, grazie alla presenza di potenti sostanze antiossidanti, di distruggere i radicali liberi che attaccano le cellule cerebrali;
    • combattere lo stress, riducendo i suoi sintomi sino al 90%, in quanto capace di bloccare i recettori dello stress situani nel sistema nervoso;
    • aiutare la tiroide, aumentando la produzione dell'ormone tiroideo TSH e della tiroxina, può costituire un aiuto naturale per chi soffre di ipotiroidismo (al contrario potrebbe essere non indicata per chi soffre di ipertiroidismo);
    • in ambito sportivo, può aiutare ad aumentare la massa muscolare conseguentemente alla sua capacità di aumento della resistenza fisica alla fatica, miglioramento delle funzioni cerebrali e riduzione della sensibilità al dolore.
  • In un periodo caratterizzato, invece, da stress e ansia acuti, molte ricerche suggeriscono l'uso della Rodhiola, Originaria delle montagne siberiane, dove il suo uso risale a 300 anni fa e denominata "radice d'oro", veniva data in dono prima del matrimonio, come augurio per una prole sana ed utilizzata per le sue spiccate proprietà toniche e di aiuto nel superare gli stati depressivi causati da "inverno siberiano" e i disturbi di alta quota.
    La Rodhiola stimola la produzione di serotonina, ormone che contribuisce a:
    • controllo dell'appetito (rendendola un valido sostegno nelle diete rivolte al controllo del peso)
    • normalizzazione di funzioni cardiovascolari, sonno ed umore, oltre ad agire sul potenziamento di concentrazione ed apprendimento.
  • Quando si affronta una situzione di forte stress e affaticamento oppure durante una convalescenza, l'Astragalo costituisce un'ottima soluzione. Chiamato in Cina "huang qi", ossia "potenziatore del qi", dove il "qi" ("chi") si riferisce alla forza vitale, è un forte immunostimolante, alcuni studi hanno dimostrato la sua capacità di aumentare le cellule staminali nel midollo osseo e nei tessuti linfatici e viene utilizzato in pazienti che hanno subito cicli chemioterapici o che soffrono di diabete, cardiopatie o ipertensione arteriosa. Concorre ad una maggior tolleranza dello stress grazie alla sua capacità di aumentare il metabolismo, longevità e crescita delle cellule, tramite l' abbassamento del consumo di ossigeno nei mitocondri.
    Proprietà specifiche differenti vengono accomunate in un obiettivo comune:
    • aiutarci nella ricerca di quell'equilibrio del corpo e della mente che è indispensabile per vivere meglio e creare un terreno sempre più fertile per i nostri obiettivi.

Tag: adattogeno rodiolaadattogeno significatocapacità adattogenaerbe adattogene quali sonopiante adattogene elencopiante adattogene italiane

Articoli consigliati:

Black Guardian: depuriamoci. L'organismo ringrazierà!

Black Guardian é l'espressione di una scelta di 8 elementi antiossidanti e fitoterapici ad attività sinergica che possono aiutare non poco nel… leggi tutto

Regexil®: il braccio destro di Morfeo

Ritmi stressanti, preoccupazioni, cattiva alimentazione, stimoli cerebrali continui, onde elettromagnetiche, radiazioni, scarsa o eccessiva attività… leggi tutto

Cordyceps: un genere di fungo dalle innumerevoli proprietà

Il Cordyceps è un genere di funghi della famiglia Cordycipitaceae, essi sono funghi parassiti che attaccano funghi ipogei, oppure insetti o ragni. leggi tutto