Search Menu
Cura la pelle da dentro...
Cura la pelle da dentro...

Cura la pelle da dentro...

Autore:
Data: 03 novembre 2021

La pelle secca e poco nutrita può essere causata da una serie di fattori, tra cui disidratazione, invecchiamento, cambiamenti stagionali, allergie e carenze di micronutrienti. A seconda della causa, possono essere utilizzati diversi metodi di trattamento, inclusi unguenti medicati e creme idratanti, per aumentare l'idratazione della pelle. Inoltre, le modifiche allo stile di vita, come bere più acqua e assumere determinati integratori, possono migliorare la secchezza della pelle.

Oggi vedremo proprio i migliori integratori che possono fare la differenza per avere una “pelle pulita da dentro”.

Vitamina D

La vitamina D è una vitamina liposolubile che è fondamentale per molti aspetti della salute, inclusa la salute della pelle. I cheratinociti sono cellule della pelle che costituiscono la maggior parte dello strato esterno della pelle, noto come epidermide. I cheratinociti sono le uniche cellule del corpo che possono formare la vitamina D dal suo precursore 7-deidrocolesterolo (7-DHC) e trasformarla in una forma utilizzabile dal corpo [1]. La vitamina D svolge un ruolo fondamentale nella funzione della barriera cutanea e nella crescita delle cellule della pelle, oltre a mantenere il sistema immunitario della pelle, che agisce come prima linea di difesa contro i patogeni nocivi [1]. Alcune ricerche hanno dimostrato che bassi livelli ematici di vitamina D sono associati a condizioni della pelle, tra cui eczema e psoriasi, entrambi i quali possono causare secchezza cutanea [1]. Inoltre, è stato dimostrato che gli integratori di vitamina D migliorano significativamente i sintomi dei disturbi della pelle che causano la pelle secca e pruriginosa, incluso l'eczema [2].

Cura la tua alimentazione e la tua integrazione e la tua pelle sarà sana e bella!

Una grande percentuale della popolazione è carente di vitamina D e, dato che questo nutriente è essenziale per l'idratazione della pelle, la sua integrazione può aiutare a combattere la pelle secca [3].

Collagene

Il collagene è la proteina più abbondante nel nostro corpo e rappresenta il 75% del peso secco della nostra pelle [4]. Ci sono diverse ricerche che indicano benefici dell’integrazione di collagene per la pelle.

Uno studio su 69 donne, che hanno consumato 2,5-5 grammi di collagene al giorno, ha evidenziato miglioramenti di elasticità e plasticità della pelle nonchè di idratazione nel corso di 8 settimane [5].

Stessa cosa notata su studi più lunghi (di 12 settimane) dove, assieme al collagene, era stata integrata anche della Vitamina C (cui arriveremo tra un attimo) [6].

Abbiamo poi, molto interessante, una Review del 2019 di 11 studi ha concluso che l'assunzione di 2,5-10 grammi di integratori di collagene orale al giorno per 4-24 settimane ha aumentato l'idratazione della pelle e ha trattato la xerosi [7].

Vitamina C

La vitamina C agisce come un potente antiossidante protettivo per la pelle ed è essenziale per la produzione di collagene, rendendola un nutriente importante per la salute della pelle [8].

In effetti, la pelle contiene livelli molto elevati di vitamina C, con alcune ricerche che hanno trovato una concentrazione fino a 64 mg di vitamina C per 100 grammi dello strato epidermico. Non sorprende che gli studi abbiano dimostrato che l'aumento della vitamina C nella dieta, attraverso gli integratori di vitamina C, può migliorare molti fattori della salute della pelle, inclusa l'idratazione della pelle.

Alcuni studi in provetta hanno scoperto che la vitamina C può migliorare la funzione della barriera cutanea e aiutare a ridurre la perdita di acqua, che può aiutare a prevenire la pelle secca [8].

Oltre a questo, alcuni studi hanno dimostrato che, se usata in combinazione con altri nutrienti, la vitamina C può aiutare a migliorare l'idratazione della pelle.

Ad esempio, uno studio di 6 mesi su 47 uomini ha dimostrato che l'assunzione di un integratore che conteneva 54 mg di vitamina C, oltre a proteine ​​marine e una combinazione di altri nutrienti, migliorava significativamente l'idratazione della pelle, rispetto a un gruppo placebo [9].

Altri studi nelle donne hanno mostrato risultati simili.

Uno studio su 152 donne ha scoperto che i partecipanti che hanno assunto un integratore che conteneva 54 mg di vitamina C, oltre a zinco e proteine ​​marine, avevano una ruvidità della pelle significativamente ridotta, rispetto a un gruppo placebo [10].

Oli di pesce e Omega 3

L’olio di pesce contiene acido docosaesaenoico (DHA) e acido eicosapentaenoico (EPA), due acidi grassi essenziali che hanno potenti proprietà antinfiammatorie e cicatrizzanti e hanno dimostrato di apportare benefici alla pelle in molti modi [11]. C’è anzitutto un miglioramento dell’idratazione, questo è stato visto in uno studio su ratti di 90 giorni [12] Il gruppo che assumeva olio di pesce ha avuto un aumento del 30% dell'idratazione della pelle dopo 60 giorni di trattamento.

Ci sono altre ricerche che testano un trattamento quotidiano di Olio di pesce dai 1-14 grammi di EPA e 0-9 grammi DHA per un periodo di 6 settimane fino a 6 mesi [13].  Si è visto un miglioramento della psoriasi derivante probabilmente dal fortissimo effetto antinfiammatorio dimostrato dagli Omega 3.

Questo può esser utile anche per ridurre l’infiammazione derivante da esposizione ai raggi solari.

Conclusioni

La corretta idratazione, nonché, i composti e gli integratori più efficaci per rinforzare e curare la pelle, sono preziosi alleati per il benessere e la salute della cute. Prendersi cura del benessere e della bellezza della pelle ad ogni età, si può fare!

Riferimenti

[1] https://www.karger.com/Article/FullText/485132

[2] https://linkinghub.elsevier.com/retrieve/pii/S0899900716000770

[3] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK532266/

[4] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30681787

[5] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23949208

[6] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6835901/pdf/nutrients-11-02494.pdf

[7] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30681787

[8] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5579659/

[9] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26170708

[10] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27462385

[11] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30061538

[12] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26195090

[13] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4134971/




Sharing is Caring!






FAI SENTIRE LA TUA VOCE!
Opinioni, dubbi, richieste: lasciaci un commento