Integrazione Vitamine e minerali

Come scegliere i migliori probiotici per bambini?

Come scegliere i migliori probiotici per bambini?

di in Integrazione - Vitamine e minerali

ultima modifica: 10 dicembre 2019


Impara a selezionare i migliori integratori probiotici e di fermenti lattici per l'intestino dei bambini e scopri i ceppi di lattobacilli e bifidobatteri più efficaci per le esigenze dei più piccoli.

La ricerca scientifica lo conferma: la salute della flora batterica intestinale (o "microbiota") è uno dei fattori fondamentali per la salute psico-fisica di adulti e bambini. Oltre all'azione fisiologica legata alla peristalsi, il nostro "secondo cervello", l'intestino, svolge anche una serie di funzioni fondamentali per l'organismo come:

  • l'attività del sistema immunitario,
  • l'assorbimento delle sostanze nutritive degli alimenti,
  • la produzione, a livello endogeno, di alcune componenti vitaminiche e della serotonina.

È chiaro, quindi, che mantenere attivamente l'equilibro della flora batterica intestinale aiuta non solo a contrastare problematiche come stitichezza, diarrea, gonfiori addominali e altri disturbi gastrointestinali; ma anche a promuovere la salute dell'individuo in toto, a qualsiasi età.

Probiotici per bambini: a cosa servono?

L'intestino dei più piccoli è maggiormente vulnerabile agli attacchi degli agenti patogeni esterni come virus e batteri. Lo stato di sviluppo e maturazione del sistema gastrointestinale richiede tempo, e la corretta supplementazione con integratori di probiotici per bambini in età pediatrica viene consigliata sempre più spesso e per i più svariati motivi.


Alcuni disturbi gastrointestinali sono frequenti nei bimbi: dalle coliche gassose, date dalla fermentazione del cibo, al gonfiore, alla diarrea, al "DAR" (dolore addominale ricorrente). I bambini inoltre fanno parte della popolazione a elevato rischio di contagio e trasmissione di agenti batterici o virali, dal momento che vivono per buona parte della giornata in "comunità" come asili, scuole materne ed elementari.

 

Probiotico per bambini dato dalla mamma


I probiotici per bambini sono utili perché:

  • aiutano a sostenere le loro difese immunitarie, naturalmente più deboli rispetto agli adulti;
  • difendono l'intestino dalla colonizzazione da parte di patogeni (producendo sostanze antimicrobiche);
  • rinforzano la barriera intestinale;
  • facilitano l'assorbimento dei nutrienti;
  • favoriscono la maturazione e indirizzano la funzione del sistema immunitario.

Una microflora intestinale ricca di batteri 'buoni' contrasterà in maniera più efficace l'ingresso dei batteri 'cattivi', proteggendo meglio sia l'intestino (aiutandolo a svolgere le sue funzioni fondamentali), sia tutto l'organismo, specie nei periodi di massima diffusione di batteri e forme virali.

Inoltre, se il bambino è sottoposto a cicli di antibiotici, è stato dimostrato che il tempo che occorre al suo intestino per ristabilire l'equilibrio della flora batterica è di circa 15-30 giorni, a seconda dell'antibiotico e della durata della terapia. Per aiutarlo a ricostruire più in fretta il microbiota, è consigliabile integrare i giusti fermenti lattici per almeno 2-4 settimane dal momento in cui si inizia la terapia antibiotica. Ma quali sono i probiotici migliori per i bimbi?

Come scegliere l'integratore di probiotici per il tuo bambino

In un mercato saturo di prodotti, è importante saperli selezionare correttamente, perché i batteri utilizzati come probiotici non sono tutti uguali e non tutti hanno la medesima efficacia.

 

È bene innanzitutto controllare che questi integratori di probiotici:

  • comprendano più ceppi batterici differenti per colonizzare la popolazione batterica intestinale;
  • contengano probiotici con comprovata efficacia e sicurezza, come i lattobacilli e i bifidobatteri;
  • indichino una quantità raccomandata giornaliera efficace: minimo 1 miliardo di CFU al giorno.

Tra i fementi lattici consigliati per i bambini ci sono il Lactobacillus acidophilus, il Bifidobacterium lactis e il Lactobacillus plantarum, che approfondiremo qui di seguito. Attenzione: i probiotici vanno SEMPRE assunti a stomaco vuoto!

Lactobacillus acidophilus (lattobacillo acidofilo)

È un tipo di batterio con effetto probiotico che si trova naturalmente nel nostro intestino ed è in grado di svolgere tante funzioni benefiche per la nostra salute. Il Lactilobacillus acidophilus appartiene a un gruppo di batteri in grado di proteggerci dalle infezioni perché trasforma gli zuccheri in acido lattico e perossido d'idrogeno, due sostanze utili per inibire la crescita di batteri e funghi (come la candida) nell'intestino.
Tra le diverse funzioni svolte dal Lactobacillus acidophilus, troviamo anche la produzione di enzimi che aiutano la digestione (come la lattasi, che aiuta la demolizione del lattosio), di vitamine del gruppo b e di sostanze antibiotiche naturali come l'acidofilina, che inibisce la proliferazione di ben 23 specie di microrganismi produttori di tossine.

Bifidobacterium lactis

Si tratta di un bifidobattere tra i più efficaci per stimolare la risposta immunitaria a livello linfocitario. Questo batterio così benefico riduce anche l'infiammazione del colon, il dolore addominale cronico e allevia la costipazione, oltre a essere conosciuto per migliorare i trattamenti contro eczema atopico causato da allergeni alimentari nei bambini.

Lactobacillus plantarum

È un batterio Gram positivo appartenente alle 500 specie naturalmente presenti nell'intestino umano. Questo lattobacillo ha dimostrato di avere un'ottima capacità di superare la barriera gastrica - resistendo a ph marcatamente acidi e alla presenza di sali biliari - e arrivare vivo alla parete intestinale, dove offre un maggiore controllo sui  batteri patogeni.
Il Lactobacillus plantarum è in grado di trasformare, tramite fermentazione, lattosio e altri zuccheri in acido lattico e produrre perossido d'idrogeno e batteriocine, inibendo la crescita dei microrganismi nocivi. Inoltre, a differenza di quasi tutti gli altri probiotici, resiste a moltissime classi di antibiotici ed espleta un'azione antinfiammatoria a livello intestinale.

 

Se hai mai provato un probiotico per il tuo bambino lasciaci un commento per farci sapere cosa ne pensi.

 

Tag: bambinicorpo umanointegratori

Articoli consigliati:

Magnesio: proprietà, carenze e fabbisogno giornaliero

Il magnesio è un minerale importante per l'organismo. Scopriamo quali fonti alimentari sono ricche di magnesio ed i segni e sintomi in caso di carenza. leggi tutto

Vitamina K2 e D3 | I supereroi di ossa e arterie

La vitamina D3 e la vitamina K2 sono una coppia formidabile quando si tratta di lavorare in sinergia per mantenere ossa e arterie in salute… leggi tutto

Vitamina C (Acido Ascorbico): proprietà e benefici

La vitamina C, conosciuta anche come acido ascorbico, è un composto idrosolubile simile al glucosio. Benchè abbastanza stabile in soluzione acida… leggi tutto