Search Menu
 
Cookie policy
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Chaga: il fungo della salute
Chaga: il fungo della salute

Chaga: il fungo della salute

Data: 02 aprile 2021
Il fungo Chaga cresce sulla corteccia di alcune specie di alberi, in particolare, sulla betulla e presenta una colorazione scura che tende al bruciato.
La sua fama lo porta ad essere conosciuto con la denominazione di "Dono di Dio" associata alle sue proprietà benefiche e principi attivi.
Vediamo quali

In Cina lo si ritrova citato nei testi antichi di medicina già 2000 anni fa, ed anche in Russia ed in Siberia viene utilizzato da più di 400 anni per trattare una vasta gamma di patologie.
Dalle problematiche cardiache a quelle gastrointestinali ed articolari fornendo vigore ed energia vitale.

Il Qi per la medicina tradizionale cinese e dono di Dio nelle popolazioni asiatiche

Dal 1950 la ricerca sovietica ha iniziato ad approfondire le peculiarità e potenzialità di questo straordinario fungo medicinale su vari aspetti della salute, anche molto seri, portandolo ad essere conosciuto ed apprezzato anche nel mondo occidentale.

Come tutti i funghi medicinali, presenta una forte attività nella stimolazione delle naturali difese immunitarie attivando i macrofagi, i T-Helper, le cellule NK e le cellule Beta che, a loro volta, aumentano la produzione di anticorpi.
Il Chaga è considerato un vero e proprio "superfood" dall'evidente capacità adattogena nel potenziare la risposta dell'organismo di fronte a situazioni di forte stress psicofisico di varia natura.

dotato di una spiccata attività anti-invecchiamento ed utilissimo in caso di osteoporosi perchè ricco di vitamina D.
L'acido betulinico, contenuto al suo interno, lo rende un rimedio testato per i problemi cutanei

Come confermato dalla scienza, il Chaga contiene diverse sostanze bioattive come interessanti steroli ed il SOD superossidismutasi; un enzima presente in alta concentrazione in grado di neutralizzare efficacemente i danni causati dai radicali liberi esplicando un rallentamento dei processi di invecchiamento dell'organismo.
Contiene un'altissima concentrazione di vitamina D, melanina, triterpeni che potenziano l'organismo rendolo più forte nella risposta allo stress fornendo energia, resistenza alla fatica e benessere mentale. Nella scala ORAC, progettata per misurare la potenzialità di un alimento o elemento nel contrastare lo stress ossidativo ed assorbire i danni dei radicali liberi, il fungo Chaga si ritrova con i punteggi più alti dimostrando la sua potenzialità di azione nei processi degenerativi e di invecchiamento.
Le sue proprietà antiossidanti e la sua natura antinfiammatoria, esercitata dall'acido Betulinico, lo vedono particolarmente indicato per contrastare problematiche infiammatorie osteoarticolari e gastrointestinali o in regimi di detossificazione epatica.

 
Valido aiuto anche per migliorare il benessere psico-fisico, risulta utile in caso di stress, affaticamento, ansia ed irritabilità e i principi attivi in esso contenuti sembrano dimostrarsi benefici anche dal punto di vista della normalizzazione dei livelli glicemici nel sangue e per la produzione di insulina.
 
Nella medicina tradizionale il fungo Chaga è stato usato per
  • malattie cardiache
  • diabete
  • malattie del fegato
  • parassiti
  • vermi intestinali
  • mal di stomaco

Il fungo Chaga è utilizzato anche nella cosmesi: il suo estratto, infatti, è presente, spesso, nelle creme anti-age come fonte di sostegno per il benessere della pelle del viso.

 
Conoscevi questo fungo medicinale e le sue infinite proprietà benefiche?
 

Referenze scientifiche:

Balandaykin ME, Zmitrovich IV. Review on Chaga Medicinal Mushroom, Inonotus obliquus (Higher Basidiomycetes): Realm of Medicinal Applications and Approaches on Estimating its Resource Potential. Int J Med Mushrooms. 2015;17(2):95-104. doi: 10.1615/intjmedmushrooms.v17.i2.10. PMID: 25746615.

Duru KC, Kovaleva EG, Danilova IG, van der Bijl P. The pharmacological potential and possible molecular mechanisms of action of Inonotus obliquus from preclinical studies. Phytother Res. 2019 Aug;33(8):1966-1980. doi: 10.1002/ptr.6384. Epub 2019 Jun 17. PMID: 31209936.

Nikitina SA, Khabibrakhmanova VR, Sysoeva MA. Khimicheskiĭ sostav i biologicheskaia aktivnost' triterpenovykh i steroidnykh soedineniĭ chagi [Composition and biological activity of triterpenes and steroids from Inonotus obliquus (chaga)]. Biomed Khim. 2016 May;62(4):369-75. Russian. doi: 10.18097/PBMC20166204369. PMID: 27562990.

Li Z, Mei J, Jiang L, Geng C, Li Q, Yao X, Cao J. Chaga Medicinal Mushroom, Inonotus obliquus (Agaricomycetes) Polysaccharides Suppress Tacrine-induced Apoptosis by ROS-scavenging and Mitochondrial Pathway in HepG2 Cells. Int J Med Mushrooms. 2019;21(6):583-593. doi: 10.1615/IntJMedMushrooms.2019030857. PMID: 31679230.

Najafzadeh M, Reynolds PD, Baumgartner A, Jerwood D, Anderson D. Chaga mushroom extract inhibits oxidative DNA damage in lymphocytes of patients with inflammatory bowel disease. Biofactors. 2007;31(3-4):191-200. doi: 10.1002/biof.5520310306. PMID: 18997282.

Park YK, Lee HB, Jeon EJ, Jung HS, Kang MH. Chaga mushroom extract inhibits oxidative DNA damage in human lymphocytes as assessed by comet assay. Biofactors. 2004;21(1-4):109-12. doi: 10.1002/biof.552210120. PMID: 15630179.

Kou RW, Han R, Gao YQ, Li D, Yin X, Gao JM. Anti-neuroinflammatory polyoxygenated lanostanoids from Chaga mushroom Inonotus obliquus. Phytochemistry. 2021 Jan 9;184:112647. doi: 10.1016/j.phytochem.2020.112647. Epub ahead of print. PMID: 33434790.




Sharing is Caring!






FAI SENTIRE LA TUA VOCE!
Opinioni, dubbi, richieste: lasciaci un commento



Acquista in sicurezza su IAFSTORE
Sconto 10% extra sul primo ordine