Sport Discipline Sportive

OCR | Alla scoperta del mondo dell'Obstacle Course Race

OCR | Alla scoperta del mondo dell'Obstacle Course Race

di in Sport - Discipline Sportive

ultima modifica: 08 aprile 2020


Le Obstacle Course Race (OC) sono delle gare a ostacoli molto particolari, la più famosa delle quali è forse la Spartan Race. Approfondiamo questo sport adrenalinico e divertente con l'atleta OCR Simone Spirito.

Cosa sono le OCR

Le Obstacle Course Race (OCR) sono delle competizioni che prevedono ostacoli naturali e artificiali, collocati in percorsi prevalentemente naturali: montagna, guadi, fiumi, bosco, pinete.

 

Non mancano però tratti urbani, specialmente per la creazione dell'area festival e come interconnessione di gara tra le parti naturali. Uno sport che, seppur possa essere visto come un gioco, dovendosi sporcare con il fango ed eseguire ostacoli da funamboli, in alcuni casi è una disciplina veramente completa.

 

È necessario per avere un ottimo livello competitivo un mix di resistenza, velocità e forza, in modo da poter superare i vari ostacoli ed avanzare tra le prove nel modo più veloce possibile. Proprio per questo i protocolli di allenamento sono tutt'oggi in piena analisi, essendo una disciplina che abbraccia molteplici aspetti e relativamente giovane.

Storia delle Obstacle Race

Simone Spirito in una Obstacle Race

Simone Spirito.

 

 

La prima competizione di cui si ha nota esordisce nel 1987 in Inghilterra, La Though Guy, una vera e propria istituzione! Ma è nella prima decade degli anni 2000 che prende piede il brand per eccellenza di questo mondo: La Spartan Race.

 

La Spartan è un format di obstacle race che prevede una penalità fisica (burpees ndr) nel non superamento dell'ostacolo, quindi permette a tutti di arrivare al traguardo e risultare in classifica scontando una o più penalità. Dal 2015 ad oggi hanno iniziato a prendere piede delle federazioni nazionali, a costituzione di una rete tra gli organizzatori locali dei vari paesi, con la creazione di un format diverso che dava priorità al superamento dell'ostacolo.

 

Difatti, viene distribuita una band a tutti i partecipanti, e laddove non si riuscisse a superare un ostacolo (si hanno a disposizione infiniti tentativi), viene eseguita la rimozione della band (il famoso taglio del braccialetto). Si ha inoltre un tempo limite nel quale concludere la gara e giungere al traguardo, pena anche in questo caso l'esclusione dalla classifica finale.

 

Questa diversificazione di format ha inizialmente generato una divisione tra atleti Spartan e atleti OCR, con la presa di posizione di molti personaggi di spicco, ma attualmente molti atleti decidono di partecipare e seguire anche entrambi i campionati e non specializzarsi in un solo format.

Cosa rende questo sport così speciale

Chiaramente, seppur vissuta in modo competitivo, il denominatore comune delle Obstacle Race è condivisione, sacrifici, passione e divertimento! Uno sport che ti spinge al limite, che appaga per tutti gli sforzi compiuti nel raggiungere la tanto fatidica finish line, e godersi il tutto in un'atmosfera di condivisione e festa!

Allenamento

Per arrivare a questo importante traguardo, inizialmente, in molti improvvisano degli allenamenti, non sapendo pienamente a cosa andranno incontro nel corso della gara. Proprio per adempiere a questa esigenza in tutto il territorio nazionale sono nati dei campi preposti alla simulazione degli ostacoli da gara, facendo si modo che chiunque possa testare prima della competizione le prove che si andranno ad affrontare.

 

Trattandosi di gare ad ostacoli, in un format o nell'altro, superare l'ostacolo nel modo più veloce ed economico possibile è un lusso che in pochi non possono permettersi!

 

 


 

 

Approfondiremo l'allenamento in modo più dettagliato nei prossimi articoli, spero sia riuscito a incuriosirvi e a trasmettervi quella che da 5 anni a questa parte è la mia grande passione.

 

 

Conosci la OCR? Facci sapere nei commenti cosa ti piace di questo sport!

Tag: gareOCR

Articoli consigliati:

Carboidrati nel bodybuilding, quali i più indicati nel peri-allenamento

Vi è mai capitato di sentirvi stanchi e senza forze durante una seduta di allenamento? Di non sentire quel famoso pump tanto ricercato o di non… leggi tutto

La frequenza cardiaca e l'allenamento per zone FC

La frequenza cardiaca è il numero di battiti del cuore, rilevato in un determinato periodo temporale. Essendo un preciso indicatore di come sta… leggi tutto

Attività aerobica o anaerobica contro l'invecchiamento! Chi vince?

Il processo di invecchiamento interessa tutta la popolazione del pianeta, nessuno è esonerato! L'attività fisica rafforza i nostri apparati… leggi tutto