Vitamine e minerali

Vanadio: proprietà, benefici, curiosità

di Redazione

ultima modifica: 22 febbraio 2019

Il vanadio (dal nome della divinità scandinava della bellezza, della giovinezza e delle lussuria) è al centro di un rinnovato interesse da parte del mercato e della letteratura medica. Un recente articolo pubblicato sul 'Journal of the American Dietetic Association' documenta i motivi in base ai quali il vanadio sarebbe un nutriente essenziale per l'uomo.


Silicio: proprietà, integrazione ed effetti collaterali

di Redazione

ultima modifica: 21 febbraio 2019

Il silicio è l'elemento più abbondante sulla Terra, dopo l'ossigeno. Il silicio cristallino (quarzo) è il minerale presente in maggiore quantità sulla crosta terrestre. A dispetto della sua abbondanza, fino al 1972 il silicio non è stato considerato un nutriente essenziale. Sebbene nessuno ne abbia stabilito l'esatto ruolo biologico, ora sappiamo che è necessario per la corretta integrità di pelle, legamenti, tendini e ossa.


Selenio: cos'è, quali sono i benefici, dove trovarlo

di Redazione

ultima modifica: 19 febbraio 2019

Il selenio è un oligominerale che agisce, principalmente, come componente dell'enzima antiossidante glutatione perossidasi, che opera insieme alla vitamina E nel prevenire i danni prodotti dai radicali liberi alle membrane cellulari.

Menopausa: sintomi, rischi e prevenzione.

di Francesca Marino

ultima modifica: 15 febbraio 2019

La menopausa rappresenta un periodo complesso per la vita di una donna. Un periodo fisiologico, se pur difficile, da affrontare non solo dal punto di vista fisico, ma anche psichico e sociale. In questo articolo, Francesca Marino, spiegherà i sintomi, i rischi e come prevenire questa 'nuova fase' della vita di una donna.

Boro: proprietà e benefici

di Redazione

ultima modifica: 07 febbraio 2019

Il boro è un oligoelemento di recente interesse nutrizionale nella letteratura medica. I risultati preliminari indicano che questo importante nutriente può essere di aiuto nel mantenimento della salute delle ossa e della funzionalità delle articolazioni.

Manganese: a cosa serve, proprietà e benefici

di Redazione

ultima modifica: 06 febbraio 2019

Il manganese si è rivelato un nutriente essenziale nel 1931, quando si dimostrò che una dieta povera di tale minerale provocava rallentamento della crescita e compromissione della funzione riproduttiva nei topi e nei ratti.

Piridossina (Vitamina B6): usi, proprietà, alimenti e controindicazioni

di Redazione

ultima modifica: 05 febbraio 2019

La vitamina B6 (piridossina) è una vitamina B importantissima, che partecipa alla sintesi delle proteine e dei composti strutturali dell'organismo, dei neurotrasmettitori nel sistema nervoso e delle prostaglandine e alla maturazione dei globuli rossi. La vitamina B6 è inoltre essenziale per mantenere l'equilibrio ormonale e una buona funzione immunitaria.

Acido Pantotenico (Vitamina B5) e pantetina: ecco le fonti alimentari e le sue attività principali

di Redazione

ultima modifica: 05 febbraio 2019

L'acido pantotenico, o vitamina B5, è utilizzato nella sintesi del coenzima A (CoA) e della proteina di trasporto dell'acile (ACP), due composti che hanno un ruolo critico nell'utilizzazione dei grassi e dei carboidrati nella produzione di energia e nella sintesi degli ormoni surrenalici e della maturazione dei globuli rossi.

Acido Folico: cos'è e a cosa serve

di Redazione

ultima modifica: 05 febbraio 2019

L'acido folico, anche noto come folato, folacina e pteroilmonoglutamato, partecipa insieme alla vitamina B12 a molti processi dell'organismo. È essenziale per la divisione cellulare, poiché è indispensabile per la sintesi del DNA: in assenza di acido folico le cellule non si dividono correttamente.

Colina: proprietà, uso, controindicazioni

di Redazione

ultima modifica: 05 febbraio 2019

La colina è essenziale nella sintesi dell'importante neurotrasmettitore acetil-colina e dei principali componenti delle membrane cellulari, la fosfatìdìlcolina (lecitina) e la sfingomielina. La colina è necessaria anche per il corretto metabolismo dei grassi. Senza colina, i grassi rimangono 'intrappolati' nel fegato, dove bloccano le reazioni metaboliche. Anche se l'uomo può sintetizzarla partendo dagli aminoacidi metionina o serina, recentemente la colina è stata inserita tra i nutrienti essenziali.