allenamento aerobico

Attività aerobica: caratteristiche e benefici

di Redazione

ultima modifica: 05 luglio 2019

L'allenamento aerobico presuppone l'utilizzo di ossigeno, fornito dal sistema cardiovascolare, come combustibile per bruciare «zuccheri» prima (glicogeno) e grassi poi (dopo i primi 20 minuti di attività). In generale si basa su attività di bassa intensità e lunga durata. Cerchiamo di capire meglio cosa si intende per attività aerobica e quali sono gli sport che rientrano in questa categoria.


Attività aerobica o anaerobica contro l'invecchiamento! Chi vince?

di Samantha Pinna

ultima modifica: 04 giugno 2019

Il processo di invecchiamento interessa tutta la popolazione del pianeta, nessuno è esonerato! L'attività fisica rafforza i nostri apparati dal sistema immunitario, respiratorio, cardiocircolatorio, nervoso. Attività di lunga durata ( corsa, ciclismo, e altre attività simili) che prediligono la durata rispetto all'intensità provocano innevitabilmente un aumento di infiammazione e di invecchiamento precoce.  Per rallentare l'invecchiamento si trova nell'abbinamento tra il lavoro cardiovascolare e l'esercizio muscolare ipertrofico.


Esercizio fisico: calcolo del battito cardiaco "target"

di Redazione

ultima modifica: 31 ottobre 2017

L'esercizio fisico, se effettuato correttamente, non sovraccarica l'organismo. Ogni individuo deve allenarsi con un'intensità che aumenti le sue pulsazioni di un certo numero rispetto al battito cardiaco a riposo, portandole ad un livello che viene chiamato 'battito target'.

Adattamenti indotti dall'allenamento aerobico

di Niccolò Balboni

ultima modifica: 16 gennaio 2017

Il miglioramento della resistenza che accompagna l'allenamento aerobico è il risulato di una serie di adattamenti agli stimoli allenanti sia a livello muscolare che cardiovascolare non che sui sistemi energetici.