Obiettivo

Integrazione e allenamento consigliato per principianti

di Agnese Donati

ultima modifica: 06 novembre 2018

Quando parliamo di metodologia d'allenamento è sempre buona cosa accorparla con l'integrazione. Svariate le volte in cui sentiamo dire che al principiante non servono integratori o simili, che a chi entra in palestra per la prima volta è sufficiente spaccarsi di allenamenti pesantissimi e che deve mangiare. Prestare maggiore riguardo non vuole dire lasciarlo allo sbaraglio creando un protocollo di allenamento quasi banale.


Calcio: proprietà, carenze e fabbisogno giornaliero

di Redazione

ultima modifica: 03 novembre 2018

Il calcio è il minerale presente in maggiore quantità nell'organismo e costituisce dall'1,5 al 2% di tutto il peso corporeo. Oltre a svolgere una funzione fondamentale nella costruzione e nel mantenimento di ossa (che ne contengono più del 99% di tutto l'organismo) e denti, il calcio è importante in numerose attività enzimatiche. Dipendono da questo minerale anche la contrazione dei muscoli, la liberazione dei neurotrasmettitori, la regolazione del battito cardiaco e la coagulazione del sangue.


Integrazione e tarda età

di Agnese Donati

ultima modifica: 11 ottobre 2018

Anche per le fasce di età meno giovani vi è la possibilità di attuare un programma di attività fisica e di integrazione che possa contrastare l'invecchiamento cellulare e tutte le patologie che si fanno spazio con l'avanzare dell'età. Un soggetto anziano incorre con l'andar del tempo in svariate malattie più o meno gravi, che possono degenerare qualora non siano prese misure preventive.

L'intestino e le sue connessioni con il sistema nervoso centrale (SNC)

di Agnese Donati

ultima modifica: 05 ottobre 2018

Che esista una correlazione tra il sistema nervoso centrale ed il nostro intestino è cosa ormai comprovata e assodata. Il sistema nervoso centrale (SNC) possiede una diramazione: il sistema nervoso enterico (SNE), che risulta costituito da neuroni i cui corpi cellulari sono localizzati nella parete intestinale. Tali neuroni si occupano di muovere le pareti e le anse intestinali in base agli input che ricevono dall'esterno ed in particolare dal SNC. Esso è dunque responsabile delle risposte che vengono elaborate all'altezza del nostro apparato gastrico e dunque la vita che si conduce e le tensioni accumulate rivestono un ruolo fondamentale.

Obesità infantile e integrazione

di Agnese Donati

ultima modifica: 20 settembre 2018

Una tematica, quella della nutrizione ed integrazione nell'età infantile, non ancora trattata a fondo e sopratutto in termini di integrazione a scopo preventivo. OMS ormai parla di una vera e propria epidemia che coinvolge anche bambini ed adolescenti e con i dati alla mano l'Italia non si avvale assolutamente di una buona posizione in classifica dove i bambini in sovrappeso parte dal 20% circa in Belgio, al 50% abbondante della Grecia. In questa classifica i bambini italiani si piazzano piuttosto male: con il 42% circa di sovrappeso, fanno meglio solo dei greci e degli spagnoli.

Il rientro dall'estate: come approcciare integrazione, allenamento e nutrizione

di Agnese Donati

ultima modifica: 05 settembre 2018

ll rientro dalle vacanze non lascia certamente indifferenti. Sensi di colpa dilaganti che riguardano sia l'abuso di cibo (e spesso alcol) che le assenze in palestra. In questo articolo vedremo come riprogrammare la vita sportiva e le abitudini alimentari corrette.

Iodio: proprietà e benefici

di Redazione

ultima modifica: 31 agosto 2018

Lo iodio è un oligoelemento necessario per la sintesi degli ormoni tiroidei. Più precisamente, la ghiandola tiroide aggiunge iodio all'aminoacido tirosina per produrre gli ormoni tiroidei.

Rame: proprietà e benefici

di Redazione

ultima modifica: 27 agosto 2018

Il rame è un oligoelemento coinvolto in molte reazioni enzimatiche dell organismo. Nell' ordine, è il terzo oligoelemento essenziale più abbondante dopo ferro e zinco.

Riboflavina (Vitamina B2): proprietà e benefici

di Redazione

ultima modifica: 13 agosto 2018

La riboflavina, o vitamina B2, è stata individuata per la prima volta nel 1879 nel latte sotto forma di un pigmento giallo-verde. Un'eccessiva ingestione di riboflavina provoca un aumento dei suoi livelli nelle urine, che possono assumere una fluorescenza giallo-verde. La riboflavina è parte integrante di due importanti enzimi coinvolti nella produzione di energia: il FMN (flavin mononucleotide) e il FAD (flavin adenin dinucleotide).

Biotina (Vitamina B8): proprietà e benefici

di Redazione

ultima modifica: 01 agosto 2018

La biotina è una vitamina B che partecipa alla sintesi e all'utilizzazione dei grassi e degli aminoacidi. In sua assenza, il metabolismo è gravemente compromesso. Poiché la biotina viene prodotta dai batteri intestinali, non ci soffermeremo troppo a lungo. Una dieta vegetariana modifica la flora batterica intestinale in modo tale da aumentare la sintesi di biotina e favorirne I'assorbimento.