Allenamenti Tecniche di allenamento

L'allenamento per le gambe è davvero importante?

L'allenamento per le gambe è davvero importante?

di in Allenamenti - Tecniche di allenamento

ultima modifica: 12 luglio 2016


L'allenamento per le gambe è uno uno dei momenti più metabolici per il nostro fisico. Va organizzato bene. In modo scientifico, alimentazione, integrazione e ovviamente tabella di allenamento.

"Allenare i quadricipiti è uno uno dei momenti più metabolici..."


Ciao è ben tornati nella mia rubrica, siamo in estate e come sempre mi capita di sentire in questo
periodo causa caldo: "io le gambe le faccio leggere", oppure "non le faccio".
I motivi sono comprensibili, ma non sono giustificabili.
Allenare i quadricipiti è uno uno dei momenti più metabolici, per il nostro fisico. Pensate cosa vi perdete a livello di stimolazione.
Il tutto va organizzato bene ed in modo scientifico: alimentazione, integrazione, e ovviamente tabella di allenamento. Non voglio addentrarmi in merito al piano alimentare, perché non è il momento giusto.
Per l'integrazione invece possiamo spendere due parole veloci e utili.
Usate sempre prima dell'allenamento degli amminoacidi ramificati, almeno trenta minuti prima,
durate la sessione sorseggiate delle ciclodestrine tipo GlycoBol®, alla fine amminoacidi ramificati più della glutammina.
Per quanto riguarda i bcaa, consiglio 8:1:1 con la leucina alta, e almeno 5/10 grammi di glutammina Kyowa™.

Questa è sicuramente un'ottima base, per avere energia durante, e recupero alla fine, e ovviamente tutti i nutrimenti che il muscolo richiede in fase di allenamento, e dopo.

La proposta di oggi è molto intensa, come già detto non essendo un Powerlifter, ma bensì un
Bodybuilder, con una prevalenza di fibre bianche, ho scelto anzi mi sono specializzato in
allenamenti ad alta intensità. Per creare tutto ciò bisogna lavorare sodo, capisco che ad ognuno di noi piaccia sollevare carichi pesanti, ci fa sentire molto maschi primitivi.
Ma per crescere, alle volte si deve invertire e fare cose che non si sposano con i vecchi concetti,
del tanto peso tanti muscoli. Figuriamoci con le gambe, che sono il gruppo muscolare più importante, richiedono tanto sangue ed energia per essere alleante a dovere.
Lo so sono una sofferenza, ma alla fine anche loro cresceranno credetemi.

 

"Stimolare le gambe in modo scientifico porta a farle crescere"


Questo metodo che vi propongo, è uno dei tanti stress che potrete dare alle vostre gambe per
aumentare di volume. L'intensità, per farvi capire di cosa parliamo, è fatta di alcuni parametri sulla quale io non transigo. Tempo, tecnica, esecuzione sono i punti importanti per avere una redditività dal vostro programma. Eseguire un movimento in modo tecnico, seguendo la regola del 2/1/2 darà la giusta stimolazione. Insisto sempre con i miei clienti sull'esecuzione, deve essere un movimento pulito in eccentrica e concentrica.
Niente mezzi movimenti, altrimenti diminuite il peso. Si deve arrivare alla fine, ma sempre
controllando l'esecuzione.
Sono tante ripetizioni tante, ma dovranno essere eseguite tutte in modo corretto.
Solo così potrete sperare in una stimolazione profonda, in un reclutamento di tutte le fibre.
Andiamo a spiegare bene le tecniche che ho scelto per stimolare la crescita delle vostre gambe.

Ne avrete già sentito parlare, super serie e stripping.
Protocolli di allenamento molto intenso, che richiedono forza di volontà, e tanta tecnica di
esecuzione. Quì è vietato mollare, se molli ha fallito la serie. Bisogna essere molto concentrati, contare le ripetizioni seguire i recuperi e poi ripartire con la stessa grinta di prima.

Come funziona nella pratica, vediamo un bel esempio pratico e poi analizzano la tecnica:


SEDUTA FEMORALI POSTERIORI QUADRICIPITI e POLPACCI:


Riscaldamento 5 minuti di bicicletta livello medito
Leg curl seduto 12 ripetizioni in super serie con
Stacchi a gambe tese con bilanciere per 15 ripetizioni
Ripetere il per quattro serie, con un recupero di 1 minuto.
Leg curl steso in stripping 3 serie con 10+10+10, queste sono le ripetizioni che dovrete eseguire,
scalando alla fine di ogni dieci colpi, almeno un 30% del peso iniziale.
Recupero sempre sul minuti tra una serie e l'altra.


Vi starete chiedendo, come mai sono partito con la parte posteriore delle gambe!
Il motivo è semplice, questo muscolo molto importante viene puntualmente trascurato.
Vedo delle belle gambe vasti laterali tondi, vasti mediali a goccia, ma poi ecco la pecca, femorale
posteriore carente piatto senza forma, perché non lo allenate.

Proseguiamo e andiamo al sodo: i quadricipiti!
Squat libero 10 ripetizioni in super serie con
Affondi manubri statici 10 ripetizioni per gamba
Ripetere il per quattro serie, con un recupero di 1 minuto.
Leg extension in stripping 3 serie per 10+10+10, ricordate di scaricare il peso del 30% ad ogni dieci ripetizioni.

Finiamo con polpacci. Quì il dolore è assicurato, proverete quella piacevole sensazione di bruciore,
che testimonierà la vostra buona riuscita nell'allenamento.
Calf in piedi alla macchina 15 ripetizioni in super serie con
Calf alla pressa per 20 ripetizioni

Ripetere il per quattro serie, con un recupero di 1 minuto.

Il peso diminuirà costantemente perché la vostra priorità è seguire il tempo ed eseguire le ripetizioni, tutte fatte bene.
Con questo è tutto, non mi resta che attendere i vostri commenti dubbi e perplessità.
Mi raccomando, tecnica forza intensità.

 

Un abbraccio dal Vostro LeleMrPersonal.

 

Tag: allenamento gambe body buildingallenamento gambe corpo liberoallenamento gambe palestraesercizi gambe massaesercizi gambe uomo

Articoli consigliati:

Il cortisolo, l'ormone mangia muscoli

Il cortisolo viene definito spesso "ormone dello stress" e le sua azione principale viene definita anti insulinica: conosciamo meglio questo ormone. leggi tutto

Io, Bolt, e la dissenteria

Insensato sproloquio su Volume ed Intensità, visti dal sottoscala della cultura leggi tutto

Come aumentare la forza alla panca piana

La distensione su panca piana è il re degli esercizi per la parte alta del corpo per sviluppare la forza e la massa muscolare. Purtroppo, dopo… leggi tutto