Search Menu
 
Cookie policy
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Il cardio: nemico terrificante o valido alleato?
Il cardio: nemico terrificante o valido alleato?

Il cardio: nemico terrificante o valido alleato?

Data: 02 agosto 2016

Quante volte tutti i devoti all'aumento di massa muscolare si sono domandati se l'attività cardio fosse adatta a loro, oppure se avesse un qualche ruolo negativo in funzione del loro obiettivo.

Senza addentrarci in spiegazioni eccessivamente tecniche, si potrebbe iniziare dicendo che la questione, come tutto ciò che riguarda il nostro mondo, è strettamente legata alla soggettività.

Sorvolando quindi su questo particolare, se affrontiamo il discorso in maniera generica di può affermare tranquillamente che:

 

L'attività cardiovascolare, se contestualizzata e modulata in maniera intelligente, non provoca nessun effetto deleterio ma anzi, ha solo effetti positivi.

E il catabolismo muscolare?

Il tanto temuto catabolismo da eccessiva attività aerobica subentra soltanto quando il soggetto o è in ristrettezza alimentare, o se lo stesso presenta una condizione metabolica di estrema difficoltà nel gestire i macronutrienti necessari per un recupero muscolare sufficiente, e di conseguenza per attivare i processi super compensatori.

I benefici del cardio per un culturista

Esclusi questi due casi, fare 40 minuti di camminata con leggera pendenza 2/3/4 volte a settimana, dopo allenamento o meglio ancora la mattina a digiuno, non farà altro che:

  • migliorare la capacità cardio polmonare del nostro atleta che, per quanto si possa allenare intensamente e frequentemente con i pesi, è un aspetto che solo l'attività aerobica può interessare in maniera significativa
  • stimolare il metabolismo. So che espresso così è un concetto molto grezzo e generico ma come dicevo, questo post non vuole addentrarsi troppo in tecnicismi
  • sviluppare capacità condizionali diverse da quelle a cui abituiamo solitamente il nostro organismo con l'allenamento con i pesi
  • migliorare l'aspetto circolatorio
  • e non ultimo, cambiare stimolo a livello psicologico, abituandoci a una varietà motoria più ampia rispetto alla solita routine

Conclusione

In conclusione, senza dover diventare dei maratoneti, concedetevi pure un po di tapis Roulant di tanto in tanto.

Miha Zupan - cardio day

I vostri bicipiti rimarranno grossi uguale, vi farete una bella sudata, ma soprattutto contribuirete a un aspetto che tante volte lasciamo troppo in disparte...

Starete meglio e più in salute

Buon cardio a tutti




Sharing is Caring!






FAI SENTIRE LA TUA VOCE!
Opinioni, dubbi, richieste: lasciaci un commento



Acquista in sicurezza su IAFSTORE
Sconto 10% extra sul primo ordine