Integrazione Grassi e omega

I Benefici dell'uso dell'Olio di Semi di Lino

I Benefici dell'uso dell'Olio di Semi di Lino

di in Integrazione - Grassi e omega

ultima modifica: 29 agosto 2016


Lo sapevi che una piccola dose quotidiana di olio di lino aiuta a migliorare lo stato di salute generale e a prevenire le malattie?

L'olio di lino viene utilizzato come condimento nell'alimentazione.

Io ad esempio ne faccio uso spesso, alternandolo al classico olio di oliva per i moltissimi benefici che apporta.

Questo olio ha dei preziosi benefici se inserito nella nostra dieta perchè è una fonte importante di omega 3 e Omega 6, grassi essenziali, utili al benessere del nostro organismo, che uniti alla vitamina F, contenuta sempre al suo interno, sono un toccasana per avere un'energia insostituibile.

Proprietà dell'olio di semi di lino

Le principali proprietà sono:

  • Rafforza il sistema Immunitario

  • Cura l'artrite

  • Migliora la vista

  • Previene emorroidi

  • Lenisce allergie ed asma

  • Fortifica i capelli

  • Aiuta il buon funzionamento del sistema nervoso e del cervello

Lo sapevi che una piccola dose quotidiana aiuta a migliorare lo stato di salute generale e a prevenire le malattie?

 

Il lino, componente principale di questo olio, è composto dal 30-45% di grassi, prevalentemente acido linoleico e linolenico, che sono molto preziosi per il mantenimento del sistema immunitario, riducono il rischio di malattie vascolari, neurogenerative e infiammatorie.

 

Contiene il 18% di proteine, sali minerali (fosforo, rame, magnesio, manganese) e anche fibre. Inoltre in esso, sono presenti vitamine del gruppo B e vitamina E, conosciuta per le sue proprietà antiossidanti.

 

Ho parlato di piccola aggiunta e non di completa sostituzione, perchè in nessun modo l'olio di semi di lino deve andare a sostituire il consumo di olio extravergine di oliva, che ha molti altri pregi.

Consumo dell'olio di semi di lino

L'olio può essere usato in aggiunta ad insalate, contro il bruciore allo stomaco o per migliorare la digestione. Aiuta ad abbassare il colesterolo, la pressione alta e aiuta a prevenire le malattie cardiache.

È un antinfiammatorio naturale, in caso di dolori articolari, e per i suoi componenti è indicato in menopausa, nel caso di psoriasi, osteoporosi, utilizzato per rigenerare unghie e capelli fragili.

 

Con un intestino irritato o infiammato, l'olio di lino risulta essere maggiormente irritante.

Sarebbe bene non utilizzarlo in caso di ipotiroidismo perchè nei semi sono contenute delle sostanze che se assunte per lungo periodo, portano ad una diminuzione dell'attività della tiroide.

 

È consigliabile non superare le dosi indicate, di 2 cucchiaini al giorno, per non incorrere in casi di diarrea, gas intestinali, male addominale o casi di nausea.

Tag: olio di lino beneficiolio di lino controindicazioniolio di lino dove si compraolio di lino proprietàolio di semi di lino capelli

Articoli consigliati:

Perché i grassi saturi fanno male?

Ciò che rende i grassi saturi cattivi e gli acidi grassi essenziali buoni è il ruolo svolto dagli acidi grassi essenziali nell'organismo e il… leggi tutto

Guida all'acquisto di un olio di qualità

Per scegliere un olio di semi di lino o un olio di oliva di qualità, occorre essere a conoscenza dei metodi di estrazione, lavorazione e classificazione… leggi tutto

Grassi saturi e insaturi

I grassi saturi e quelli insaturi si differenziano per la composizione della loro molecola. Struttura chimica degli acidi grassi e dei trigliceridi… leggi tutto