Integrazione Estratti d'erbe

Echinacea | Proprietà, usi, benefici e controindicazioni

Echinacea | Proprietà, usi, benefici e controindicazioni

di in Integrazione - Estratti d'erbe

ultima modifica: 23 settembre 2019

  italiano change italiano english français deutsch español


A cosa serve l'echinacea e quali sono le sue proprietà? Scopri come gli integratori di echinacea possono diventare un alleato prezioso per tenere lontani i malanni stagionali grazie a un'azione antibatterica e immunostimolante che aiuta le naturali difese dell'organismo e la funzionalità delle vie respiratorie.

C'è chi lo ama alla follia e chi non lo sopporta. Stiamo parlando dell'autunno, che porta con sé temperature più basse, pomeriggi più corti e una gran voglia di accoccolarsi sotto le coperte.

Con i primi freddi si diffondono anche i malanni stagionali da raffreddamento, ed ecco che virus e batteri, favoriti dai luoghi chiusi e affollati, iniziano a diffondersi.

 

Per fortuna, ci sono molte sostanze naturali che possono venirci in aiuto con un'attività preventiva di rafforzamento del sistema immunitario o per aiutare l'organismo a combattere al meglio gli agenti patogeni. Tra questi rimedi di origine naturale, trova spazio l'echinacea, una pianta dai bellissimi fiori adatta a essere assunta da adulti e bambini sotto forma d integratore.

Echinacea: a cosa serve?

Echinacea

Fiori di echinacea in un campo

 

L’echinacea è una pianta erbacea perenne dai bellissimi fiori rosa acceso originaria dell’America settentrionale, dove era usata dalle popolazioni indigene come rimedio terapeutico. All'interno del genere Echinacea esistono 3 specie che si distinguono per le proprietà fitoterapiche e che vengono utilizzate negli integratori alimentari nutraceutici per adulti e bambini:

  • Echinacea pallida,
  • Echinacea angustifolia
  • Echinacea purpurea

Nelle radici e nei fiori, simili a grosse margherite rosa, sono concentrati i principi attivi, tra cui soprattutto l’echinaceina, un derivato dell’acido caffeico, che stimola il sistema immunitario e svolge anche un’azione antibatterica, fungicida e antivirale.

Proprietà dell'Echinacea

Linfoiciti attaccano un virus

Linfociti che attaccano un virus


Grazie alla significativa concentrazione di flavonoidi, la pianta è anche un ottimo antin?ammatorio ad ampio spettro. Da notare che l'echinacea rinforza i nostri scudi di difesa immunitari anche contro i batteri che, d'estate, infettano orecchie, bronchi, naso, gola che si infiammano per via degli sbalzi di temperatura estivi (come l'aria condizionata, o un bagno in acqua troppo fresca).

L' echinacea ha un'azione antibiotica molto interessante, che trova particolare applicazione a scopo preventivo, rendendoci più forti e resistenti in caso di una maggiore potenzialità di contagio in luoghi pubblici affollati dove basta poco per trasmettere i germi.


Tuttavia, l' echinacea trova la sua utilità anche quando i primi sintomi da raffreddamento hanno già fatto la loro comparsa. Dai dolori all’orecchio, al comune mal di gola o raffreddore, la pianta riesce ad avere un notevole effetto sull'attivazione dei macrofagi come i nostri "agenti di pronto intervento immunitario", quindi come coadiuvante antibatterico e antinfiammatorio che favorisce un maggior potenziale di difesa nella risoluzione della problematica in corso.

Negli ultimi anni, la ricerca (in particolare uno studio dell'Università di Cardiff) ha presentato alcune interessanti conferme sulla sua efficacia, dove emerge una capacità potenziale dell’echinacea di ridurre in modo significativo il rischio di infezioni respiratorie. Si conferma inoltre la sua reale azione nei confronti di agenti patogeni. 


In campo medico-sanitario, viene comunemente consigliata da medici e pediatri come rimedio naturale, valido e sicuro per il trattamento di raffreddore, tosse, infiammazioni del cavo orofaringeo, bronchiti rispetto ai quali, nel 2015, l’Agenzia Europea per i medicinali (EMEA) ha espresso un parere positivo.

Echinacea: controindicazioni

L'echinacea viene definita un rimedio naturale sicuro, ma non è indicata nelle persone allergiche alle piante della famiglia delle asteraceae e non è possibile utilizzarla in caso di terapie con farmaci immunosoppressori,  proprio perché essendo un immunostimolante, interferirebbe con la loro azione.

 

Fonti:

Committee on Herbal Medicinal Products (HMPC), (2016), Echinaceae purpureae herba, European Medicines Agency, https://www.ema.europa.eu/en/medicines/herbal/echinaceae-purpureae-herba 


Hai mai provato l'echinacea per prevenire i malanni? Scrivicelo nei commenti!

Tag: echinaceaintegratori

Articoli consigliati:

Regexil®: il braccio destro di Morfeo

Ritmi stressanti, preoccupazioni, cattiva alimentazione, stimoli cerebrali continui, onde elettromagnetiche, radiazioni, scarsa o eccessiva attività… leggi tutto

Rhodiola rosea o Rodiola | Come dire addio a stress e stanchezza

La Rhodiola rosea, o rodiola, è una pianta dalle proprietà tonico-adattogene che aiuta e sostiene l'orgnismo nei momenti di stress, stanchezza… leggi tutto

Ashwagandha: la nuova proposta contro lo stress

Con questo articolo scopriremo cosa è l'Ashwagandha e quali sono le sue peculiarità, in particolare ci soffermeremo sulle sue tante qualità… leggi tutto