Allenamenti Tecniche di allenamento

Come potenziare avambracci e presa

Come potenziare avambracci e presa

di in Allenamenti - Tecniche di allenamento

ultima modifica: 27 novembre 2015

  italiano change italiano english français español


Il gruppo muscolare più in vista è certamente quello dell'avambraccio: è di fondamentale importanza avere un grip forte, in quanto consente di eseguire gli esercizi di ogni parte del corpo con un carico maggiore senza trascurare la forma dell'esecuzione

Un ruolo fondamentale

Spesso trascurato nelle routine in palestra, il ruolo degli avambracci è però di fondamentale importanza per un corretto allenamento: sviluppare una forte muscolatura degli avambracci consente di avere una presa migliore e quindi di poter gestire carichi maggiori.

Un grip forte è necessario sia per una sessione in palestra con macchine o pesi liberi, che sia uno sport di contatto come MMA o judo o sport che prevedono l'intensivo utilizzo di attrezzatura da impugnare (tennis, canottaggio, sci, ecc), o sport estremi come l'arrampicata, in cui una buona presa è fondamentale.

Avambraccio e volume muscolare

A meno di essere particolarmente dotati geneticamente, il muscolo dell'avambraccio può risultare più restio alla crescita, al pari dei polpacci.

Si tratta di un gruppo muscolare che viene sollecitato in pressochè tutti gli esercizi con i pesi, in quanto deve comunque e sempre sostenere un carico.

Difficile stimolarlo nel modo corretto senza sovrallenarlo, ma l'approccio corretto può portare a ottimi risultati.

 

Aumentare la forza muscolare degli avambracci

Sessione dedicata per gli avambracci oppure no?

Suddividere la propria tabella di allenamento settimanale in modo da dedicare un'intera sessione agli avambracci è da sconsigliare.

Come detto sopra, i muscoli degli avambracci sono coinvolti in tutti gli esercizi, quindi un workout troppo intenso dedicato ai soli avambracci rischia di compromettere i workout delle altre parti del corpo.

Il gripper: come usarlo nel modo corretto

L'attrezzo più conosciuto quando si parla di migliorare la presa è sicuramente l'hand gripper.

Ne esistono di molti tipi, e per questo bisogna saper scegliere bene sulla base della qualità.

È importante scegliere la resistenza adatta, in commercio si trovano anche modelli provvisti di 2-3 diversi livelli di resistenza.

Hand Grip di harbinger, per migliorare la forza degli avambracci

Hand Griper di Harbinger, con 3 livelli di resistenza

 

 

Si tratta di attrezzi molto validi e il cui utilizzo porta a miglioramenti apprezzabili in tutti gli esercizi in cui è richiesta una presa forte, come nelle trazioni.

Serve però andarci piano, riscaldarsi bene e non forzare mai l'esercizio: i muscoli dell'avambraccio si stancano facilmente e un uso eccessivo in chi è particolarmente predisposto potrebbe portare a infiammazioni o indolenzimenti delle articolazioni.

L'ideale è mai più di 1-2 volte la settimana.

Il bilanciere spesso

Il bilanciere spesso è un ottimo strumento per migliorare la presa e la forza degli avambracci.

Si tratta di un bilancere con una barra più spessa del normale, tipicamente 5cm di diametro, in modo da impegnare maggiormente i muscoli dell'avambraccio.

Se la palestra è sprovvista di un bilancere spesso, è possibile ricorrere a manopole atte a ispessire il bilancere tradizionale.

 

Grip bar di harbinger, impugnature per ispessire il bilancere e migliorare la forza degli avambracci

Grip Bar di Harbinger, manopole per ispessire il bilancere

 

Gli straps e i ganci

Esercizi particolarmente intensi stressano molto la muscolatura degli avambracci.

Sono infatti questi ultimi a stancarsi ed esaurirsi prima dei muscoli target.

Durante le trazioni alla sbarra o gli stacchi del bilancere da terra sono spesso gli avambracci a stancarsi prima dei muscoli dorsali, che sono dei muscoli più grossi e potenti, compromettendo in questo modo il loro completo allenamento.

Viene utile ricorrere quindi a straps o ganci che scaricano parte della tensione muscolare degli avambracci. Harbinger produce vari tipi di straps e ganci di ottima qualità.

 

Gli straps sono un valido aiuto per non esaurire gli avambracci duranti gli stacchi da terra

Conclusioni

Che risultati si possono ottenere con un ottimo allenamento degli avambracci?

Come tutti gli allenamenti, i risultati non arrivano da un giorno all'altro, ma con un allenamento ben pianificato non tarderanno a farsi vedere un volume muscolare maggiore, una presa molto più resistente e workout del resto del corpo più soddisfacenti.

 

Tag: avambraccibraccia

Articoli consigliati:

Doggcrapp Training: allenamento alta intensità e basso volume

Il Doggcrapp training è un protocollo di allenamento ad alta intensità e basso volume creato da Mr. Dante Trudel, caratterizzato da carichi pesanti… leggi tutto

Allenarsi in estate: i consigli degli esperti

Per uno sportivo l'estate offrre le premesse per un piacevole allenamento, ma come è risaputo porta con sè caldo e umidità eccessivi, i quali… leggi tutto

Allenamento delle spalle: i migliori esercizi per il deltoide

Chi non desidera delle spalle più larghe, più rotonde e tornite? Ecco i migliori esercizi per le spalle e una tabella di allenamento completa… leggi tutto