Integrazione Estratti d'erbe

Boswellia Serrata: funzioni e benefici

Boswellia Serrata: funzioni e benefici

di in Integrazione - Estratti d'erbe

ultima modifica: 09 novembre 2016


Gli acidi boswellici sono in grado di inibire la sintesi di leucotrieni e di ridurre fortemente la sintesi di prostaglandine; questi sono i due maggiori responsabili dell'infiammazione

Pianta appartenente alla Famiglia delle Burseraceae, molto diffusa in India, nota comunemente col nome di Incenso.

L'incenso è in realtà una gommoresina chiamata Oleogum che essuda dalla corteccia di questa pianta la quale, per la raccolta si suddetta resina, viene intagliata con appositi coltelli.

Una parte consistente della gommoresina è costituita da polisaccaridi, fra cui galattosio e arabinosio, mentre il resto è formato da triterpeni pentaciclici, responsabili anche del profumo, i cosiddetti acidi boswellici la cui forza principale che analizzeremo oggi è la loro potenza antinfiammatoria. Sono più di dodici ma l'azione antiflogistica spetta a KBA e AKBA.

 

Boswellia Serrata

Azione antinfiammatoria

Gli acidi boswellici sono in grado di inibire la sintesi di leucotrieni e di ridurre fortemente la sintesi di prostaglandine; questi sono i due maggiori responsabili dell'infiammazione.

L'inibizione delle citochine impedisce che queste raggiungano i loro tessuti obiettivi: cartilagini articolari, bronchi, mucosa intestinale.

Osservati in loco, ad esempio in un'articolazione infiammata, gli acidi boswellici sono stati in grado di inibire l'elastasi leucocitaria ( che aggredisce le fibre elastiche articolari; che è concausa di enfisema polmonare e che stimola anche la secrezione di muco classica delle bronchiti croniche) e l'attività proteolitica che avviene nel tessuto infiammato.Oltre a ciò hanno dimostrato importante azione antiradicalica e antiossidante.

Queste attività li hanno resi utili nella riduzione dei danni di alcune malattie autoimmuni nelle quali il sistema immunitario si dirige contro i tessuti dell'organismo medesimo: tra queste ricordiamo alcune malattie infiammatorie croniche come l'artrite reumatoide, l'asma bronchiale, l'artrosi, colite ulcerosa e morbo di Crohn.

 

Avremo quindi, nelle patologie intestinali ad esempio una riduzione della permeabilità patologica della mucosa;

In casi di colite cronica si è mostrata essere più efficace la somministrazione di estratti di Boswellia rispetto alla Sulfalazina ottenendo maggior percentuale di remissione di casi con la prima che non con la seconda.

Utilizzo della Boswellia

300-400 mg di Boswellia (almeno titolata al 60% in acidi boswelici) per tre volte al giorno al giorno sono stati utilizzati con successo per alleviare i dolori articolari nell'artrite reumatoide, nella quale normalmente si ricorre a FANS e altri antinfiammatori non privi di effetti collaterali pesanti; ad esempio i FANS provocano un'interruzione nella sintesi dei glicosamminoglicani e ciò accelera il danno articolare nelle malattie artritiche/artrosiche

Per uno sportivo, in genere attento all'assunzione smodata di farmaci di sintesi, e talvolta sottoposto a infiammazioni articolari date dal pesante lavoro in palestra, una valida alternativa, in presenza di dolori articolari, muscolari o di problemi cutanei infiammatori (eritemi) puo' essere l'impiego per via orale di composti contenenti estratti concentrati di Boswellia Serrata: all'azione antiflogistica unisce la totale assenza di effetti collaterali.

In caso di patologie articolari o cutanee si è valutato che l'applicazione topica di estratti oleosi di Boswellia portano a egual effetto antinfiammatorio rispetto all'assunzione sistemica che rimane elettiva invece per le patologie enteriche,bronchiali o “profonde”.

Parlare di Boswellia, visto il forte interesse da parte della Medicina ufficiale, equivarrebbe a trattare solamente di sigle incomprensibili, reazioni chimiche e biochimiche e fisiologia…la qual cosa risulterebbe a molti incomprensibile; pertanto, per questa interessante pianta, ho pensato molto più utile riportare alcuni tra gli studi clinici più significativi, i quali risultano di facile comprensione e ci permetteranno di capire l'utilità di questa pianta.

Studi clinici

Vi lascio quindi alla lettura di alcuni studi clinici su diversi impieghi pratici della Boswellia Serrata.

CASO 1

L'artrosi è una, cronica, progressiva, scheletrico, malattia degenerativa comune, che comunemente colpisce l'articolazione del ginocchio.Il valore terapeutico della Boswellia serrata è stato valutato: possiede buona attività anti-infiammatoria, anti-artritici ed analgesica. Uno studio randomizzato in doppio cieco con placebo incrociato controllato è stato condotto per valutare l'efficacia, la sicurezza e la tollerabilità di estratto di Boswellia serrata (BSE) in 30 pazienti di artrosi del ginocchio, 15 ciascuno riceve farmaco attivo o placebo per otto settimane.

Tutti i pazienti che hanno ricevuto trattamento farmacologico hanno riportato diminuzione del dolore al ginocchio, aumento della flessione del ginocchio e una maggiore capacità di percorrere distanze a piedi. La frequenza di gonfiore del ginocchio era diminuita. Radiologicamente non c'era nessun cambiamento. Le differenze osservate tra i trattati con farmaci e placebo essendo statisticamente significative, sono clinicamente rilevanti. BSE è quindi raccomandato nei pazienti di osteoartrite del ginocchio con possibile uso terapeutico in altre tipologie di artrite.

CASO 2

In un doppio cieco, controllato con placebo quaranta pazienti, 23 maschi e 17 femmine nella fascia di età di 18 - 75 anni che hanno durata media di malattia, asma bronchiale, di 9,58 +/- 6,07 anni sono stati trattati con una preparazione di gomma resina (Boswellia) di 300 mg tre volte al giorno per un periodo di 6 settimane.

70% dei pazienti ha mostrato un miglioramento della malattia, come evidente dalla scomparsa dei sintomi fisici e segni quali dispnea, rantoli, numero di attacchi, così come diminuzione della conta eosinofila . Nel gruppo di controllo di 40 pazienti 16 maschi e 24 femmine nella fascia di età di 14-58 anni, con media di 32,95 +/- 12,68 sono stati trattati con 300 mg di lattosio tre volte al giorno per 6 settimane. Solo il 27% dei pazienti del gruppo di controllo ha mostrato un miglioramento. I dati mostrano un ruolo definito di gomma resina di Boswellia serrata nel trattamento dell'asma bronchiale.

CASO 3

La colite ulcerosa è una malattia infiammatoria che coinvolge solo il colon e il retto, caratterizzata da leucociti infiltrati e ulcere superficiali nella mucosa intestinale. Dopo somministrazione di Boswellia la pressione dello sfintere anale nel gruppo trattato ha mostrato una riduzione significativa rispetto a quella del gruppo di controllo. Il trattamento con B. serrata ha significativamente ridotto la perossidazione lipidica e ha mostrato miglioramenti nelle lesioni dei tessuti. L'estratto B. serrata, si puo' concludere, ha effetti anti-infiammatori e antiossidanti protettivi che inibiscono i danni dei mediatori infiammatori nella colite sperimentale acuta.

CASO 4

Gli autori hanno indagato l'efficacia, la tollerabilità e la sicurezza di una crema base contenente 0,5% BA nel trattamento delle manifestazioni cliniche di fotoinvecchiamento della pelle del viso con uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, split-face. Quindici donne volontarie hanno applica una crema con o senza BAs sui metà del viso una volta al giorno per 30 giorni. Miglioramenti significativi si sono misurati nel punteggio di Dover globale per fotoinvecchiamento, nella rugosità al tatto, così come, con tecniche diagnostiche non invasive, si è misurato un incremento di elasticità, una diminuzione di secrezione di sebo, e un cambiamento dei parametri ecografici. Il trattamento è stato sempre ben tollerato, senza effetti negativi. I presenti risultati sembrano indicare che l'applicazione topica di Bas può rappresentare un' adeguata opzione di trattamento per il fotoinvecchiamento della pelle.

Bibliografia

  • Minerva Gastroenterol Dietol. 2015 Oct 22. [Epub ahead of print]
    Hand 'stress' arthritis in young subjects: effects of Flexiqule (pharma-standard Boswellia extract). A preliminary case report.

    Belcaro G1, Feragalli B, Cornelli U, Dugall M.
  • Adv Exp Med Biol. 2016;928:291-327.
    Boswellic Acids and Their Role in Chronic Inflammatory Diseases.
    Ammon HP1,2.
  • Planta Med. 2006 Oct;72(12):1100-16.
    Boswellic acids in chronic inflammatory diseases.
    Ammon HP1
  • Phytomedicine. 2003 Jan;10(1):3-7.
    Efficacy and tolerability of Boswellia serrata extract in treatment of osteoarthritis of knee--a randomized double blind placebo controlled trial.
    Kimmatkar N1, Thawani V, Hingorani L, Khiyani R.
  • Eur J Med Res. 1998 Nov 17;3(11):511-4.
    Effects of Boswellia serrata gum resin in patients with bronchial asthma: results of a double-blind, placebo-controlled, 6-week clinical study.
    Gupta I1, Gupta V, Parihar A, Gupta S, Lüdtke R, Safayhi H, Ammon HP.
  • Phytother Res. 2014 Sep;28(9):1392-8. doi: 10.1002/ptr.5142. Epub 2014 Mar 12.
    Boswellia serrata has beneficial anti-inflammatory and antioxidant properties in a model of experimental colitis.
    Hartmann RM1, Fillmann HS, Martins MI, Meurer L, Marroni NP
  • Eur Rev Med Pharmacol Sci. 2015 Apr;19(8):1338-44.
    Clinical evaluation of safety and efficacy of Boswellia-based cream for prevention of adjuvant radiotherapy skin damage in mammary carcinoma: a randomized placebo controlled trial.
    Togni S1, Maramaldi G, Bonetta A, Giacomelli L, Di Pierro F.
  • Dermatol Ther. 2010 Jan-Feb;23 Suppl 1:S28-32. doi: 10.1111/j.1529-8019.2009.01284.x.
    Topical Boswellic acids for treatment of photoaged skin.

    Calzavara-Pinton P1, Zane C, Facchinetti E, Capezzera R, Pedretti A.

Tag: boswellia beneficiboswellia dosaggioboswellia e curcumaboswellia proprietàboswellia serrata

Articoli consigliati:

Hericium Erinaceus in breve | Proprietà e benefici del fungo medicinale

Le proprietà benefiche dell'Hericium Erinaceus, un fungo commestibile e medicinale tipico della medicina tradizionale cinese, sono molte. Vediamo… leggi tutto

La Berberina: una nuova arma dalla natura

La Berberina é un composto bioattivo derivato dall'estrazione da diverse piante incluso la Berberis, che ha suscitato la mia attenzione da tempo… leggi tutto

Malattie da raffreddamento: una scocciatura per l'atleta

Secondo la medicina naturale, i malanni da raffreddamento hanno origine da problemi viscerali come intossicazioni croniche intestinali e infiammazioni:… leggi tutto