Allenamenti

Allenamento al femminile: come scegliere il personal trainer che fa per te

di Agnese Donati

ultima modifica: 06 febbraio 2018

L'allenamento al femminile è una delle tematiche più dibattute del panorama del fitness e della Chinesiologia. Molti 'colleghi' gestiscono i loro allenamenti e programmi quasi non considerando la loro natura diversa da quella maschile e soprattutto i loro obiettivi completamente opposti e notevolmente più focalizzati: dimagrimento e tonificazione.


Il B.I.I.O. ossia: Breve Intenso Infrequente Organizzato

di Niccolò Balboni

ultima modifica: 08 gennaio 2018

Avendo a disposizione un massimo di un'ora e 30 minuti per seduta, l'idea proposta è quella di utilizzare pochi esercizi multiarticolari, così che l'atleta possa sfruttare carichi estremamente pesanti per esercitare il maggior stress possibile al muscolo target.


Cosa è la supercompensazione e quali sono gli step per raggiungerla

di Niccolò Balboni

ultima modifica: 19 dicembre 2017

La Supercompensazione è un processo fisiologico che si verifica al seguito di un generico lavoro muscolare, che conduce lo stesso tessuto entrato in gioco precedentemente a un adattamento che sia un adattamento metabolico, ipertrofico o nervoso (anche tutti e tre) superiore a prima.

Calistenia obiettivi, esercizi, pro e contro di una disciplina originale

di Niccolò Balboni

ultima modifica: 11 dicembre 2017

Il Calisthenics, in italiano calistenia, è una disciplina basata su movimenti a corpo libero simil ginnastica artistica, il cui nome deriva dalle parole kalòs che significa bello e sthénos che significa forza.

Il Kaatsu Training o blood flow restriction training

di Niccolò Balboni

ultima modifica: 05 dicembre 2017

Il Kaatsu Training o BFR (Blood Flow Restriction) fu sviluppato dallo studente giapponese Yoshiaki Sato grazie allo studio sull'allenamento in carenza di ossigeno con lo scopo di applicarlo (lo studio non il metodo) in campo aerospaziale.

I consigli per allenarsi in gravidanza

di Niccolò Balboni

ultima modifica: 20 novembre 2017

Evitare l'allenamento in gravidanza è un mito che va sfatato, in questa delicata fase si può fare ben altro oltre che yoga e camminate.

Zone training: concetti base e sua struttura

di Niccolò Balboni

ultima modifica: 13 novembre 2017

Questo Protocollo viene ideato verso la fine degli anni '70 da Brian Johnston basandosi sul concetto di ROM settoriale di un dato gesto. Il tutto si sviluppa suddividendo il ROM completo di un esercizio in più parti, dalle 2 alle 3 a seconda dell'ampiezza completa con lo scopo di massimizzare l'attivazione muscolare creando un maggior coinvolgimento e conseguente danneggiamento delle fibre muscolari in un minor numero di serie, tutto ciò in ogni porzione del movimento.

Westside barbell: il metodo di powerlifting ideato da Louie Simmons

di Niccolò Balboni

ultima modifica: 06 novembre 2017

Louie Simmons è un powerlifter e strength coach americano famoso per essere lo sviluppatore del Westside Barbell method per il powerlifting e per la sua applicazione anche ad altri sport quali il football americano, come atleta invece è uno dei 5 atleti ad aver raggiunto punteggi di alto livello in 5 differenti categorie di peso in differenti federazioni di powerlifting.

Esercizio fisico: calcolo del battito cardiaco "target"

di Redazione

ultima modifica: 31 ottobre 2017

L'esercizio fisico, se effettuato correttamente, non sovraccarica l'organismo. Ogni individuo deve allenarsi con un'intensità che aumenti le sue pulsazioni di un certo numero rispetto al battito cardiaco a riposo, portandole ad un livello che viene chiamato 'battito target'.

I tipi di periodizzazione nell'allenamento

di Niccolò Balboni

ultima modifica: 30 ottobre 2017

Esistono vari metodi di periodizzazione in base alle modalità di progressione e ai parametri che vengono tenuti in considerazione. Tutti i parametri dell'allenamento sono strettamente correlati gli uni con gli altri, questo sta a indicare che non bisogna mai trascurare il contesto globale rispetto al singolo parametro. Periodizzare ci serve per rendere il nostro allenamento una costante progressione, questa ci rende oltre che più efficenti in quello che facciamo anche piu motivati consci dell'obiettivo da raggiungere.