Allenamenti Tecniche di allenamento

Addominali scolpiti: davvero tutto merito della dieta?

Addominali scolpiti: davvero tutto merito della dieta?

di in Allenamenti - Tecniche di allenamento

ultima modifica: 31 agosto 2016

  italiano change italiano english français español


Gli addominali si fanno a tavola, vero, ma non soltanto: il 6 pack si ottiene anche con gli esercizi giusti... e con una frequenza di allenamento molto particolare

Quante volte abbiamo sentito la famosa frase, "gli addominali si fanno a tavola?"

Innumerevoli volte credo e il motivo è che indubbiamente, senza una dieta mirata, più che di tartaruga, non dobbiamo lamentarci se ci ritroviamo un simpatico e tenero strato di adipe.

Alimentazione si, ma non solo

Ma siamo sicuri che l'addome dei nostri sogni, il famoso "6 pack" o per alcuni fortunati addirittura l' "8 pack", dove tra un "cubetto" è l'altro ci passano due dita per intenderci, sia solo frutto di un'alimentazione dedicata?

Alimentazione con Andrea Presti e il Coach Mauro Sassi


Ricordiamoci che stiamo parlando sempre di un muscolo e che come tutti gli altri, se allenato, cresce, muta in funzione del "come" è del "quanto" lo alleniamo.

Quindi la risposta pare lapalissiana:

Per avere un addome definito e scolpito, come per qualsiasi altro obiettivo estetico, è necessario il giusto connubio tra dieta e allenamento, dove il primo servirà per dare il giusto spessore e le tanto impressive separazioni e la seconda, per far sì che ci sia la minor quantità possibile di adipe in modo da valorizzare appunto la parte muscolare.

Un pò di genetica

Per rispondere ad altre comuni domande su questo controverso e affascinate nonché fascinoso gruppo muscolare, è ovvio dire che anch'esso risponde alle leggi della grande mamma "genetica", quindi se avete i famosi "addominali asimmetrici" o leggermente ipotrofici, allenandoli li migliorerete come detto sopra in qualità e spessore, ma alla natura non si può scappare.

Andrea Presti addominali

 

E allora come dobbiamo allenarli questi benedetti addominali ma soprattutto, QUANTO?

Come allenare gli addominali

Per rispondere a questo quesito mi sento di mettere in campo la mia personale esperienza.

Variare lo stimolo

Come qualsiasi altro muscolo, l'addome deve essere stimolato in più modi, tenendo come capisaldi uno o due esercizi (per me corda e parallele) e poi a fantasia, variandone gli stimoli con altri esercizi secondari.

Alta frequenza di allenamento

Per quanto riguarda la frequenza, ho riscontrato alcune analogie con l'allenamento di un altro muscolo "bestia nera" (nel mio caso particolarmente) e cioè i polpacci.

Con il giusto volume di lavoro, io consiglio di allenare questi due gruppi muscolari molto frequentemente, anche 4/5 volte a settimana visto che entrambi sono abituati ad essere stressati in maniera continuativa durante tutta la giornata.

Conclusioni

Insomma, volete addominali d'acciaio?

Bene! Evitate gli aperitivi o moderateli, buttate via AB rocket e fate come dovreste fare per qualsiasi altro muscolo:

Mangiate bene, integrate bene e allenatevi il giusto!

Qui Andrea Presti, alla prossima.

Tag: addominali scolpiti alimentazioneaddominali scolpiti dietaaddominali scolpiti donneaddominali scolpiti esercizi

Articoli consigliati:

Come allenare correttamente la forza

Per allenare la forza in modo corretto, apportare incrementi alla propria performance e limitare i rischi di infortuni a cui si può esser soggetti… leggi tutto

Io, Bolt, e la dissenteria

Insensato sproloquio su Volume ed Intensità, visti dal sottoscala della cultura leggi tutto

Doggcrapp Training: allenamento alta intensità e basso volume

Il Doggcrapp training è un protocollo di allenamento ad alta intensità e basso volume creato da Mr. Dante Trudel, caratterizzato da carichi pesanti… leggi tutto